-

Pat Metheny e Ron Carter con Gwilym Simcock | Anfiteatro del Vittoriale

 

ATTENZIONE: per questo concerto è disponibile un servizio autobus da e per Brescia, al costo di € 7 per andata e ritorno.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Clicca qui per acquistare il biglietto dell’autobus online.

 

La prima anticipazione della VI edizione del Festival del Vittoriale è allo stesso tempo un graditissimo ritorno e una novità assoluta: Tener-a-mente 2016 terrà a battesimo, in esclusiva per il nord Italia, la prima data nazionale del duo di Pat Metheny e Ron Carter.

I due pilastri della scena jazz mondiale hanno condiviso il palcoscenico una sola volta, al Detroit Jazz Festival dello scorso settembre, esibendosi in un entusiasmante duo acclamato dalla critica. Il successo trionfale del debutto ha convinto i due leggendari musicisti a dar seguito al progetto, con una selezionata serie di concerti in tutto il mondo nell’estate 2016.
Il repertorio dell’esibizione d’esordio – definita dalla stampa americana “il miglior set del Detroit Jazz Festival, (…) entusiasmante, (…) intessuta della trama di un dialogo senza fine e provocatorio”- in parte originale e in parte basato su magistrali arrangiamenti di brani della tradizione, ha avuto i suoi punti di forza nei lirici assoli di Metheny, lucidi e determinati, in cui la lucentezza vigorosa del suo suono è stata esaltata dalla consueta, possente eleganza di Ron Carter, con echi tra il blues e il funky.

Carter, del resto, è una vera e propria icona del contrabbasso jazz: dal 1963 al 1968 membro del quintetto di Miles Davis – in quella che viene considerata la più grande sezione ritmica della storia – insieme a Herbie Hancock e Tony Williams, poi membro stabile di formazioni che lo videro esibirsi, tra gli altri, accanto a Wayne Shorter e Sonny Rollins.

Pat Metheny, 20 Grammy e più di 20 milioni di dischi venduti, di cui 3 dischi d’oro, è già stato ospite di Tener-a-mente nel 2012 e nel 2014 in due concerti tutti esauriti con il Pat Metheny Unity Group.

Dice Metheny a proposito di questo progetto: “Ron è sempre stato un eroe per me. Ho letteralmente deciso di diventare musicista ascoltando ‘Four and More‘ del quintetto di Miles Davis con Ron Carter: trovarmi oggi a suonare con lui è uno dei più grandi privilegi della mia vita di musicista.
(…) Ciò che più mi ha sorpreso è stata la rapidità di dialogo che abbiamo trovato. Credo che ogni concerto sarà un meraviglioso viaggio di scoperta, per noi e per il pubblico“.

E per questa occasione molto speciale, Pat Metheny ha deciso di coinvolgere anche l’eccitante nuovo membro del suo gruppo, il giovane pianista britannico Gwilym Simcock: Gwilym è uno dei pochi musicisti al mondo con cui sento che potrei suonare qualsiasi cosa. Ha una profonda comprensione di tutta la mia musica, essendo cresciuto ascoltandola. Perciò sarà un bellissimo contrappunto quello che tesseremo io e Ron e poi io e Gwilym. Né ci sarà da stupirsi se alla fine non resisteremo alla tentazione di suonare qualcosa insieme“.

 

A proposito del concerto al Vittoriale, Viola Costa, direttrice artistica di Tener-a-mente, commenta: “Questo concerto ci riporta alle origini della nostra vocazione, che è prettamente jazz. È da lì che veniamo, da lì è iniziata anche la nostra avventura al Vittoriale, nel 2010, quando dirigemmo la “Settimana Jazz” con il compianto John Taylor, Enrico Rava, Theo Bleckmann, Vincent Courtois.
Ma non c’è niente di nostalgico in questa maestosa celebrazione. Pat Metheny e Ron Carter hanno fatto la storia del jazz. E chi fa la storia – ce lo insegna il nostro grande padrone di casa, Gabriele d’Annunzio – è di una modernità fuori dal tempo“.

 

 

Per leggere la biografia ufficiale di Pat Metheny clicca qui.

Per leggere la biografia ufficiale di Ron Carter clicca qui.

Data

11 luglio 2016

Ora

09:15 PM

Luogo

Anfiteatro del Vittoriale
« TORNA AL CARTELLONE
« TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE