Concerto Mark Lanegan: la voce più dark, Tener-a-mente

concerto Mark Lanegan

CONCERTO MARK LANEGAN: il terzo ospite musicale di Tener-a-mente 2017 è una delle voci più intense e misteriose della scena rock internazionale, un songwriter di indiscutibile talento che porta per la prima volta al Vittoriale le sue storie scure, cupe e travagliate.

AGGIORNAMENTO DELL’8 FEBBRAIO: biglietti concerto Mark Lanegan disponibili su questo sito. Clicca sul link per accedere alle prevendite online.

Vera e propria icona del rock americanoMark Lanegan ha iniziato la sua lunga carriera musicale negli anni ’90 con gli Screaming Trees, band fondamentale per l’evoluzione del grunge, per poi mostrare il suo inestimabile talento con numerose collaborazioni eccellenti: il suo primo disco, “The Winding Sheet“, vide la collaborazione dell’amico Kurt Cobaincui seguirono tanti nomi eccellenti, come Isobel Campbell, ex Belle and SebastianQueens Of The Stone Age, Greg Dulli, Duke Garwood, etc.

Al Vittoriale Lanegan presenterà “Gargoyle”, il nuovo album in arrivo il 28 aprile 2017, cinque anni dopo il primo, straordinario disco solista del 2012, “Blues Funeral”, osannato dalla critica e sospeso tra aggressività rock, folk blues e influenze anni Ottanta.

Il nucleo del nuovo album nacque all’inizio del 2016 a Los Angeles: mentre raccoglieva idee sulle sonorità da dare al disco, Marc ricevette un’email dal vecchio amico Rob Marshall, che si offriva di scrivere della musica. Insieme iniziarono a comporre testi e musiche di sei brani, che, aggiunti alle linee che Lanegan aveva già dato ad alcuni pezzi, definirono la cifra artistica di “Gargoyle“: fedele al mood ktrautrock dei precedenti lavori solisti, ma con una maggiore influenza elettronica.

Tra atmosfere dark, cantautorato americano, soul, blues e rock’n’roll, la voce profonda di Mark Lanegan non potrà far altro che coinvolgere intensamente il pubblico del Vittoriale riflettendo la vena tormentata dell’artista, che non manca mai di affrontare tematiche personali.

Qui leggi maggiori informazioni sul concerto Mark Lanegan.