più luce! – circondati di rose Prenotazioni - online

CIRCONDATI DI ROSE.

con gli attori Roberta Barbiero e Edoardo Barbone
e con la musica di Simone Campa e l’ensemble dell’Orchestra Terra Madre

regia e curatela artistica Paola Veneto

 

INGRESSO GRATUITO fino a esaurimento posti.
Prenotazioni allo 0365.20072 oppure online, su questa pagina.

 

Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire.
Chi è contento che sulla terra esista la musica.
Chi scopre con piacere un’etimologia.
Due impiegati che in un caffè del Sud giocano in silenzio agli scacchi.
Il ceramista che intuisce un colore e una forma.
Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.
Una donna e un uomo che leggono le terzine finali di un certo canto.
Chi accarezza un animale addormentato.
Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto.
Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson.
Chi preferisce che abbiano ragione gli altri.
Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo.

J.L.Borges, I giusti

 

«Eccoci qui, spinti in caselle gelide e aride, buoni e cattivi, fra semplificazioni agghiaccianti che portano ai conflitti non solo bellici, ma anche e soprattutto sociali e culturali.

La poesia con la sua complessità, con la sua luce (che a noi non basta mai, nomen omen) si oppone a tutto questo, manifesto di umanità fragile ma dirompente, cristallo che va in pezzi centinaia di volte continuando a brillare e a ferire, laddove il rosso necessita di venire scoperto.

Il nostro padrino di quest’anno è J.L.Borges.
La poesia è vento sui nostri volti, a tenerci vivi e vigili affinché nessun germoglio o canto di primavera possa sfuggire alla nostra attenzione, tormentata da una storia giovane eppure già pesante come un macigno, fra guerra e pandemia.
E in questi anni così lividi, è facile smarrire il senso del bello e buono, che attraversa (almeno, dovrebbe) come una spada di fiori confini e distanze fra i popoli.
Non potremo crescere né piante né uomini e donne, senza prestare attenzione a quel vento, che trasporta semi e speranze, che agita il mare e ci raccomanda all’antica guida dei lupi, sotto quella saggia luna che illumina chi quei fiori li raccoglie e porta sempre con sé.»

 

Dopo il successo dell’edizione 2021, quest’anno Più Luce! riparte da qui.

Da questo manifesto, scritto dalla curatrice artistica e regista della serata, Paola Veneto.

Da una carrellata di poesie, strette tra loro nell’immenso abbraccio della Bellezza, nonostante tutto.

Da un copione che spazia da J.L.Borges a R.M.Rilke, da Arthur Rimbaud a Thomas Bernhard, da Elio Vittorini a Jacques Prévert, da Thomas Eliot a Nazim Hikmet, Walt Withman, Giovanni Papini e tanti altri.

 

Le parole di questi grandi poeti  sono affidate agli attori Roberta Barbiero e Edoardo Barbone.

Il contrappunto musicale sarà invece tessuto da Simone Campa con l’ensemble dell’Orchestra Terra Madre. Musicisti, cantanti, percussionisti che si muovono con travolgente maestria tra tradizioni e radici culturali: immaginiamo la lingua occitana fondersi con i ritmi del Nord Africa, le sonorità mediterranee incontrare i ritmi sudamericani, il dialetto piemontese intonarsi su melodie indiane, i tamburi senegalesi accompagnare un canto a tenore della Sardegna.

Simone Campa, cosmopolita musicista torinese di fiere radici pugliesi, suonoterapeuta impegnato da anni in ricerche etnomusicologiche, con particolare interesse per tutta l’area del Mediterraneo, del Nord Africa e del Medio Oriente e per i contesti urbani contemporanei. Fondatore della Compagnia Artistica La Paranza del Geco, una delle esperienze di musica di tradizione più longeve in Italia con oltre venti anni di attività, affianca all’attività di performer la realizzazione di colonne sonore per il teatro, collaborando in veste di arrangiatore, direttore
musicale ed esecutore con attori di rilievo internazionale tra cui John Turturro (Italian Folk Tales – Teatro Stabile Torino), Silvio Orlando (La Vita Davanti a Sé – Cardellino), Alessio Boni (Lo Stesso Mare
Nidodiragno), il regista Cesare Levi (Leonce und Lena – Fondazione Teatro Piemonte Europa), l’autore Edoardo Erba e la scrittrice Marilina Giaquinta.

 

 

 

 

 

Data

9 Luglio 2022

Ora

09:15 PM

Luogo

Anfiteatro del Vittoriale Via Vittoriale, 12, 25083 Gardone Riviera BS
« TORNA AL CARTELLONE
« TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE